Vogliaditerra

4 maggio 2010

La tragedia…

… è che non abbiamo più politici veri, coraggiosi e saggi ma solo servi ignoranti delle lobby delle banche e altro. Se un padre di famiglia ha un mutuo, prende un prestito per andare in vacanze, un altro per comprare la BMW e poi per pagare tutti ‘sti interessi deve aprire un altro prestito ancora sarà difficile che trova una banca disponibile. Se poi questo padre è quasi disoccupato e senza possibilità di aumentare il suo reddito peggio ancora.

Adesso ci dicono che sia salvo e ci vogliamo credere.

Insomma, andate in Grecia in vacanza, opera buona e giusta adesso.

Se la Ue e l’Fmi continuano a trattare il problema della Grecia come un problema di illiquidità anziché di insolvenza, la Grecia è condannata a fare la fine dell’Argentina, dove il tentativo di salvataggio nel 1998 è fallito e il paese ha dovuto dichiarare l’insolvenza dopo quattro anni di caos.

Niente conto “alla romana” che faccia pagare almeno un minimo chi ha prestato soldi alla Grecia per cercare più rendimento e DUNQUE ACCETTANDO UN MAGGIORE RISCHIO.
Banche, assicurazioni investitori e speculatori vari che hanno fatto investimenti maggiormente rischiosi
a) in piena coscienza (anche perchè contavano sul solito ed immancabile bailout)
b) in piena incoscienza, ignoranza e superficialità ma che comunque verranno “graziati” a spese nostre.

IL MORAL HAZARD fa un bel SALTO DIMENSIONALE….
Gli investitori sono diventati intoccabili: non esiste più il concetto di rischio nel prestare soldi a qualcuno che potrebbe anche saltare.
Il rischio dell’investitore (una minoranza) viene socializzato (sulla maggioranza che magari non ha mai visto un bond greco in vita sua…).

Anni fa il contadino sperava che l’idea delle moneta locale si espandesse, ma l’ha fatto solo minimamente in Germania. Adesso avere un secondo sistema monetario locale sarebbe uno scudo. Ma non c’è.

Commenti:


  1. Ciao Ste,
    in Italia ci sono stati 2 tentativi di realizzare una moneta complementare, entrambi annientati brutalmente (dai soliti noti).
    Per questo motivo un buon gruppo di volonterosi ha costituito un progetto (arcipelagoscec) che, in alternativa a quello che in tutto il mondo ha fatto nascere più di 5000 esperienze di m. locali, di Buoni Locali si Solidarietà.
    In Toscana vi è uno dei più attivi.
    Marco


    marco

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,754 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi