Press "Enter" to skip to content

La fine della lingua

…e dei concetti e un po’ di tutto, pezzo per volta, come sempre.

Al contadino risulta che Frattini sarebbe giurista, ma il concetto di “diritto di non saltare in aria” è veramente una cosa assurda che sepellisce in concetto di diritto stesso. Ma forse è questo il piano segreto della squadra Bush/BinLaden e Frattini dava da sempre una mano dal suo piccolo.

La privacy delle persone e’ un diritto assoluto e inviolabile, ma il diritto alla sicurezza, il diritto di non saltare in aria, e’ la precondizione di tutte le liberta”’, aveva detto in precedenza il ministro agli Esteri, Franco Frattini, intervenendo a ”24 Mattino” su Radio 24 per parlare di sicurezza e terrorismo internazionale.

Poi rincara la dose e ridefinisce anche la libertà, che sarebbe “poter prendere un aero senza rischio”:

‘Se io – ha detto Frattini – non sono sicuro di prendere un aereo perche’ temo che davanti a me ci sia un signore che ha un esplosivo in corpo, questa e’ la principale negazione delle liberta’.

L’installazione dei body scanner sembra già cosa decisa non si sa di chi e ricorda un po’ l’ultima isteria mondiale (quella sull’influenza A, detto “suina”, qualcuno si ricorda, qualcuna vuole un po’ di vaccino a metà prezzo?).

Ma la sicurezza non viene da macchine; i terroristi decisi faranno il prossimo attacco magari in un tram, su una piazza o nella metro o nel treno. O in una nave di crociera. Abbiamo “il diritto di non saltare in aria nel tram”? No.

Bruce Schneier dice:

Good security has people in charge. People are resilient. People can improvise. People can be creative. People can develop on-the-spot solutions. People can detect attackers who cheat, and can attempt to maintain security despite the cheating. People can detect passive failures and attempt to recover. People are the strongest point in a security process. When a security system succeeds in the face of a new or coordinated or devastating attack, it’s usually due to the efforts of people.

EDIT: Per ricordare il rapporto tra Frattini e i beni come la libertà e la privacy:

Frattini, censurare le parole pericolose
Il commissario europeo intende studiare con i privati come impedire che vengano usati termini pericolosi nelle ricerche online. Insegnare come costruire bombe – spiega – non è informare. A breve il progetto di censura selettiva.

e ancora:

Il Vicepresidente Franco Frattini propone di raccogliere i dati sensibili di tutti i passeggeri che entrano e escono in aereo dall’Europa, al fine di combattere il terrorismo.

[ZEUS News – www.zeusnews.com – 06-11-2007]

Visto questo lui è un serio rischio per noi.

4 commenti

  1. clarius 6 gennaio 2010

    Spero di leggere altro di questo Blog.

    Sto leggendo “Il mugnaio urlante” di Paasilinna…
    sei tu Huttunen?

    te lo consiglio caldamente

    un sincero saluto,
    Claudio Tipo

  2. Twilight of my Country 6 gennaio 2010

    Mi fa troppo ridere la frase secondo cui “non essere sicuro mentre prendo l’aereo” è “la principale negazione delle libertà”.
    A questo punto, tutto sommato non sono messi così male in Iran, per dire.

  3. Bodyscanner e vaccini 8 gennaio 2010

    […] un candelotto nelle mutande, e a noi tocca spendere miliardi per i bodyscanner. Che, come dice il contadino, non verranno installati però sui tram, nelle stazioni, nei supermercati, nelle banche: come ben […]

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi