Vogliaditerra

23 ottobre 2009

Gli effetti del lupo

…o forse meglio gli effetti della presenza saltuaria del lupo qui nei dintorni sono quattro:

– ci vuole più paglia

– c’è qualche quintale di letame in più a disposizione

– la casa è piena di mosche

– ogni mattina si risparmia 10-15 minuti di tempo

Se vi chiedete perché: Le pecore non possono più stare fuori nei recinti di notte d’estate, come hanno sempre fatto e si trovano serrati nella stalla ogni notte.

Giusto per avere una idea delle sua capacità: il veterinario racconta che al Università di Firenze avrebbero curato un lupo ferito sull’autostrada, messo un emittente e l’avrebbero monitorato con il GPS. In dieci giorni era nel sud della Spagna, senza mai sbagliare percorso, tutto sugli crinali.

Qui una bella foto.

Commenti:


  1. :-O!
    Fantastico!


    Debora

  2. :-O
    ma tu hai visto qualche segno del passaggio del lupo nel tuo podere?

    avevo letto qui http://www.gonews.it/articolo_.....selli.html di attacchi ai greggi di pecore a Gambassi, e in effetti se in 10 giorni dalla Toscana arrivano in Spagna, da Gambassi a SM ci mettono un baleno.


    Barbara M.

  3. Segnale? Ha mangiato una pecora di sicura, e prima sono sparite altre.


    ste

  4. Adesso si capisce che anche la caccia ha una sua utilita’.

    Dalle mie parti da un po’ di anni c’e’ una proliferazione di cinghiali e di conseguenza molti piu’ feriti (vittime?) per incidenti con selvaggina.

    Contro i lupi cosa si fa?
    Trappole? cani pastori?


    Geppetto

  5. O non si fa niente perche’ sono protetti dalla legge, e ci si fa rifondere dallo Stato le bestie ammazzate?


    Geppetto

  6. Non si fa neanche questo.


    ste

  7. Habe mal eine kleine Berechnung gemacht. Florenz – Cordoba (liegt in Südspanien) mit dem Auto kürzeste Strecke 2000 km. (Über alle Hügel – tutto sugli crinali – grosszügig gerechnet 2400 km.) In 10 Tagen – macht 10km pro Stunde, ohne Fressen und schlafen. Ich würe mal behaupten, der Wolf war mit Autostopp unterwegs.
    Grüessli Martin


    Martin

  8. [il piccolo conto di Martin: 2400 km in 10 giorni corrisponderebbero a una velocità media di 10 km/h, senza soste per mangiare]

    Probabilmente erano di più di 10 giorni, se vedo il vet lo chiedo. Diceva anche che c’era una specie di raduno di lupi laggiù. Ma giudicando dai cani il passo loro è più veloce dei 4km/h umani.

    Ich glaube aber dass Wölfe gar nicht gut wegkommen mit autostopp, es war schon schwierig mit Hund in Spanien 🙂


    ste

  9. Ste no, se è questo il conto è impossibile.
    però da podista, ti posso dire che 10km/h è una corsa umana piuttosto lenta, nulla di che. alle corse podistiche dei comuni cani domestici riescono a correre coi loro padroni a oltre 12km/h per 2ore / 2 ore e mezzo in tutta tranquillità e vedrai che il resto del giorno non stanno fermi.
    quindi degli animali tosti come i lupi a oltre 10 all’ora ci vanno a lungo, se non 24 ore al giorno per più di 12 ore di certo sì. quindi se i giorni probabimente non erano 10, altrettanto probabilmente non sono più di 20. per farla corta insomma in Spagna quel lupo lì c’è arrivato alla svelta.


    Barbara M.

  10. E cosa ci e’ andato a fare in Spagna?

    http://www.wolfsregion-lausitz.....038;clang=

    http://www.wolfsregion-lausitz.....038;clang=

    Fonte:
    http://de.wikipedia.org/wiki/Wolf#cite_note-18


    Geppetto

  11. dunque fa anche senza problemi 75km/giorno linea d’aria


    ste

  12. da noi in estate in montagna si usano recinzioni elettrificate e cani da guardiania (pastori maremmani o dei pirenei).
    per la notte funziona, ma a volte è insufficiente per il pascolo diurno.
    predazioni ce ne sono state e continuano ad esserci, i rimborsi (quando arrivano) sono lentissimi.
    il lupo è ultratutelato, il pastore MOLTO meno


    marzia

  13. E’ vero! Si’!

    Ora che ci penso anche qui i pastori nomadi cintano il pascolo con recinzioni amovibili elettrificate.

    Ottima soluzione.


    Geppetto

  14. A proposito di pastori, pecore e lupi: in Svizzera sembra che in montagna le pecore sono aumentati (triplicati se ricordo bene) in dismisura negli ultimi 20 anni, causa abbandono dell’alpeggio più impegnativo di mucche e manzi.


    ste

  15. sulla svizzera dovrebbe dire la sua una mia amica che si occupa del settore…


    marzia

  16. […] Piovono bufale. Un lupo percorrere  anche 2.400 km in dieci giorni, sì, sì. il veterinario racconta che al Università di Firenze avrebbero curato un lupo ferito sull’autostrada, messo un emittente e l’avrebbero monitorato con il GPS. In dieci giorni era nel sud della Spagna, senza mai sbagliare percorso, tutto sugli crinali. (Fonte) […]


    Dweb | Blog » Stato d’emergenza

  17. […] Aggiornamento dal territorio sui lupi. Condividi sui Social Network […]


    L’occhio di Romolo » Il lupo che salta

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 1,076 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi