Vogliaditerra

24 settembre 2009

Il succo

strettoio

Qui ci si muove intorno all’uva e in aspettativa della vendemmia proprio il contadino ha migliorato la produzione consueto del succo d’uva che s’è sempre fatta, ma a partire dal mosto del tino, che limitava la produzione a due bolliture o tre, mentre adesso i wwoofer, gli amici e lui hanno già fatto quattro e sabato si fanno due di Trebbiano.

vinaccia

Ora invece gli è capitato un strettoio e così la produzione è diventato indipendente dalla vendemmia. Ecco la ricetta: Si schiaccia l’uva nelle bigonce con un pigolo (che sarebbe un legno massiccio), si butta nello strettoio e si strizza. Dopo sta bene in un contenitore con un rubinetto sotto per qualche ora (ma non più di mezza giornata), per depositare il fondo.
Di quattro bigonce sorte circa un’ottantina di bottiglie.
fuoco pastorizzare

Imbottigliare in bottiglie da birra di 66cl (dopo aver tolto la birra) e pastorizzare a 90° per mezz’ora-quaranta minuti.

succo

Commenti:


  1. Se è possibile vorrei prenotarne un po’… mi devo far perdonare da meeme!!!

    Nell’attesa grazie e saluti


    Harlock

  2. Io invece, per la prima volta, sto cercando dell’olio verace.

    Ste: Lo mandi per posta?

    Harlock: cosa avrai mai combinato? Se hai dimenticato il suo compleanno e’ lei che lo deve regalare a te, perche’ adesso ha un anno in meno.


    Geppetto

  3. …niente di così grave, solo che gli avevo promesso una quantità cospicua di succo d’uva, ma per “sbaglio” è finito tutto nel tino 😉
    Mancava la quantità necessaria per riempire due damigiane.


    Harlock

  4. Per posta sarà caro ma perché no…
    prenotazione effettuato 😉


    ste

  5. Lo strettoio sarebbe il torchio?
    Come sarebbe l’hai rimediato, per torchiare le vinacce del vino solitamente cosa usi?
    Il padre di un mio amico l’anno scorso doveva liberarsi di un torchio e me lo son preso. Ora fa bella mostra di sè in un angolo del garage. Mi manca solo la vigna.
    Con le quattro piante che ho in produzione a casa quest’anno ho fatto 2 litri e mezzo di mosto, coi travasi ne verran fuori 2-3 bottiglie di vino per Natale e basta… diraspato e pigiato a mano, “torchiato” con lo spremifrutta…

    Andrea scripsit.


    Andrea

  6. […] Fi-Pi-Li tempo fa (adesso sembra che sono alla quinta volta) ma vale anche per lui e il suo succo d’uva: ieri sera quando apriva una bottiglia per riempire trappola per i calabroni che vivono dentro un […]


    VogliadiTerra » Blog Archive » Se in Italia i lavori non si fanno due volte…

  7. […] sarà anche biologico però fa fuori tutti gli insetti. Sempre domani e dopodomani si farà il succo d’uva, mercoledì il scelto per il vin santo e dopo la vendemmia […]


    VogliadiTerra » Blog Archive » La settimana dell’uva

  8. […] del canaiolo, una sessantina di bottiglie, domani tocca al San Giovese. Il sogno sarebbe di fare succo d’uva con tutta la produzione, ma il mercato e il contadino non si son trovati fino […]


    VogliadiTerra » Blog Archive » Senza speranza

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 76 queries in 0,670 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi