Press "Enter" to skip to content

Vaccinarsi contro la pandemia

Sè il contadino avesse un bimbo di 2 o 3 o 4 anni (i cosìdetti “serbatoi potenziali”) non gli verrebbe neanche in mente di farlo somministrare un vaccino poco testato (ma neanche uno testato)(ma neanche a un adulto).

… fa notare il giornalista, verte sul fatto che il periodo trascorso tra la comparsa del virus e la messa a punto del vaccino è troppo breve per poter effettuare tutte le sperimentazioni e i test necessari e che comunque il vaccino sarà diffuso ancor prima di avere alla mano i dati ufficiali.

Sacconi ha poi sottolineato che le autorita’ sanitarie italiane stanno considerando di vaccinare anche 15,4 milioni di italiani tra i 2 e i 27 anni contro il virus A H1N1. “La vaccinazione pandemica sara’ offerta prioritariamente al personale sanitario che dovra’ assistere i malati, e ai soggetti a rischio per patologie: per un totale di 8,5 milioni di soggetti entro la fine del 2009. Poiche’ i bambini e i giovani sono piu’ facilmente suscettibili di tale infezione, e quindi potenziali serbatoi di diffusione, si sta considerando di vaccinare anche la fascia di popolazione, 15,4 milioni di soggetti tra 2 e 27 anni da gennaio 2010”.

2 commenti

  1. giovanni 23 luglio 2009

    E perchè diamine mai dovrei farmi vaccinare? Per ‘sto virus?
    lo ripeto… a Lione stanno ancora smaltendo gli ordinativi per l’aviaria… business is business…
    muoiono più persona per cadute accidentali dalle scale che per l’n1h1…
    Ma siamo proprio tutti diventati matti…

  2. anjin 4 agosto 2009

    cui prodest?

    buona vacanza e complimenti per le pietre urbane

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi