Vogliaditerra

16 giugno 2009

Vivere insieme

bocca di leonalarva

Come tutti gli anni il contadino zappa la vigna, come tutti gli anni ha un po’ problemi di oidio, come tutti gli anni pensa che non è mica un contadino ma un bischero buono a nulla ma ieri ha imparato zappando che c’è un animaletto che fa fare la pianta di dente di leone ‘sti globuli alla barbe per ospitare e nutrire le sue piccole carine larve.

Commenti:


  1. A proposito di piccole carine larve,
    ho aperto un bidone all’uliveto dopo mesi, il classico
    bidone blu. Dentro c’era miscela di acqua e stallatico, non lo so se fatta apposta.
    Ci galleggiavano specie di larve di topo, lunghe cinque centimetri, corpo come feto di topo rosa e coda rosa come quella dei batteri, stessi movimenti.
    Qualcuno ne sa qualcosa?
    Approfitto per un’altra domanda, semiseria: ma le lumache si nutrono anche di flora spontanea?


    meeme

  2. Salutami le lumache, che qui non ce ne sono 🙂

    Ricordo il mio primo orto in svizzera che ho dovuto recintare con un recintini elettrico a pila. Le larve hanno la coda come un filo e il corpo massiccio?


    ste

  3. Recinti elettrici per lumache, questa mancava:D,
    micro-tecnologia svizzera di precisione!!
    Le larve sono come le descrivi, dimmelo te che cosa sono, perchè Harlock ci ha annaffiato le zucchine, non potrò seguirne l’evoluzione, cavolo! anche lui ha una tecnica svizzera di precisione per buttare all’aria i miei piani! E non aveva letto il commento, mi tocca perdonarlo, c’ha l’alibi:-[
    Ma dico, è un anno che quel bidone era chiuso!


    meeme

  4. Costava molto molto meno di quello a lamiera zincato nella forma di un 1. Una striscia di ondulato in vetroresina con due strisce mettaliche 🙂

    Conosco le larve (stanno nella merda merda tipo pozzo nero) ma non cosa né esce. Temo che faccio schifo.


    ste

  5. Anche così come sono fanno schifo abbastanza:)
    Verranno delle zucchine fantastiche con questa merda rinforzata, non vedo l’ora di saltarle in padella:-/


    meeme

  6. La larva saltata in padella è veramente squisita.


    Deserteur

  7. Quella lì non ci giurerei 🙂


    meeme

  8. TROVATA!
    E’ una larva saprofaga, detta larva a coda di topo.
    Questa “coda di topo” è un tubo respiratorio che può raggiungere la bellezza di 25 cm e serve alla bestia per attingere aria fresca oltre il livello del letamaio.
    Come si può leggere qui
    http://it.wikipedia.org/wiki/Syrphidae
    Non conviene mandarla giù accidentalmente perchè ti mangia da dentro nutrendosi del tuo intestino.
    E può succedere :-/!!
    Esempio quando tirate su l’acqua da un tubo di gomma immerso in una cisterna per creare il sottovuoto e annaffiare l’orto e ci mettete troppo grinta.
    Ma forse non lo fate mai…
    L’insetto che si sviluppa dalla larva è molto bello, è una sorta di grossa ape, la chiamano ape-mosca, o viceversa.
    Foto delle larve si possono vedere qui(tra le larve acquatiche)
    http://lucianabartolini.net/
    Mi dispiace per i tuoi pulcini, Ste.


    meeme

  9. Il problema è come proteggere quelli di adesso. Quelli che avevo in mente io erano molto più cicciotelli, tipo un seme di baccello quasi. Però adulti son simpatici 🙂


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 1,013 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi