Vogliaditerra

1 aprile 2009

Non era uno scherzo

Tornata alla normalità (ovviamente cancellando le opinioni indesiderati) c’è da dire due cose: La pagina che avete visto è solo una copia un po’ modificata di quella vera che per adesso si può vedere quando si tenta di visualizzare alcuni siti inseriti in una lista. La lista ovviamente è segreta e contiene indirizzi web (secondo chi la scrive) di contenuto pedo-pornografico. Il vostro nonno poteva sposare magari una 15enne, ma oggi è vietato il possesso di una fotina osé della fidanzata 17enne. Servono a niente in quanto basta un proxy per vederle lo stesso e pure ogni tanto finiscono pure sul web, essendo un’ottima pubblicità.

Se le cose procedono come devono verranno pure inclusi siti che “istigano al ricorso a pratiche alimentari idonee a provocare l’anoressia”. A grande rischio blog di ragazzine su splinder ovviamente.

La cosa ovvia è che il pedofilo non è difendibile: con l’argomento “misura utile alla lotta contro la pedofilia” si può fare tutto di tutto a livello legislativo. Chi ha voglia di opporsi? Magari è lui uno di quelli lì?

Purtroppo il terrorismo è già spremuto completamente, si sono fatti tutti le leggi possibile, impronte digitali, banche dati, videosorveglianza dello spazio pubblico – quindi benvenuti, pedofili, hanno bisogno di voi! Sarete sulle prime pagine, nei TG, la genta avrà l’idea che la piaga si allarga e il legislatore forte gli proteggerà…

Purtroppo molti politici non leggono quello che dovrebbero leggere, o per incompetenza o perché hanno altri motivi che proteggere il povero navigatore dagli abissi dalla rete:

Due to the increasing problems caused by censorship, hosting, billing and marketing, the various groups became more specialized and began working together. The best programmers and server administrators from Eastern Europe came together, mixed with the best document falsifiers, Carders (credit card fraud specialist), spammers and hackers who wrote and distributed the rootkits, viruses and trojans for years. And for special cases, the Russian organized crime was called to help in exceptional cases where one wanted the authorities to be more active to push an unwanted competitor out of the way, or to kill an idiot who couldn’t keep their mouth shut. Even if the reality between webmasters was sometimes very dangerous, I was not aware of any violence against children and adolescents.
During the years this combination of skills has resulted in the most ingenious schemes I have ever seen in my life. It is beyond the skills of BKA, FBI, and certainly politicians who don’t even know of such systems, let alone understand them. It is outrageous naiveté with which politicians speak of things of which they do not have the slightest clue. All the more frightening, however, is how much they use child pornography as a tool to write headlines and create populist slogans and as a means to justify more monitoring even though it is clear that the system established will very quickly be used for very different purposes than (unsuccessful) child porn filtering.

The technology of today

An essential part of today’s commercial child pornography is now hosted in Germany and distributed from Germany. If this is for you a shock, then I will explain how this works, and the authorities can do absolutely nothing except for the stupid ideas people muck:
Today’s schemes are technologically very demanding and extremely complex. It starts with the renting of computer servers in several countries….
But how, specifically, is child pornography sold? As the operator cant go knocking door to door and these sites cannot be readily sold, other means had to beworked out ways to sell. There used to be links in forums, toplists, advertisements in newsgroups, etc. Today, the answer is SPAM…

And if your computer is not 100% safe against Trojans, viruses and rootkits, there is the possibility that your computer is part of the vast child pornography network….

If you still haven’t noticed: Technology is not the solution to child pornography. No filters, no censorship and no total monitoring can change this.

Il succo è: queste misure sono assolutamente ridicoli in confronto alla competenze tecniche di chi lucra sopra le varia forme di pornografia.

Commenti:


  1. però misure molto comode per controllare il resto
    hai letto della proposta carlucci, e del retroscena del documento?


    otel

  2. E già. non avevo infilato il link… lei sostiene che i file portavano nomi strambi anti_pedo_ddl o simile sul suo PC , e nessuno lo rammentava…
    http://www.vogliaditerra.com/a.....o-divieto/


    ste

  3. Ehm…..

    Io mi sono fidanzato a 22 anni con la mia attuale moglie (e non ne ho avute altre…) che aveva 15 anni…..

    Abbiamo un figlio, siamo felici, ci rispettiamo e tutto il resto. E sono passati circa 23 anni….

    Evidentemente sarei stato tacciato anche io di pedofilia, allora….

    Tanto per dire che…. non tutto è brutto come effettivamente in alcuni casi è.

    Un salutone a tutti.

    GiBi


    GiBi

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,813 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi