Press "Enter" to skip to content

Sperando…

…che inspira qualcuna/o, in fondo basta un ambiente con acqua e pietre, tempo e pazienza e in vacanza uno si annoia anche presto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lo stone balancing è una della tante attività outdoor, come il nordic walking, l’urban climbing, il bird watching e il grass pissing ma si distingue da quelli per l’assenza di guide, marketing, corsi, abbigliamenti speciali e riviste. Per ora almeno. In più è un ottimo modo per concentrare la mente su una cosa sola (per rimediare ai danni cerebrali creati del multi-tasking, attività spesso indoor in costante crescita) e quindi per dimenticare tutto il resto.

Qui ci sarebbero anche delle foto.

8 commenti

  1. Nicola 11 agosto 2008

    C’ho provato… giuro che c’ho provato, dopo aver visto le foto. Troppi caffè e sigarette. Complimenti comunque per la creazione del grass pissing (1° posto nelle ricerche google!)attività che mi vede molto più abile!
    Saluti.
    Nicola

  2. upuaut 11 agosto 2008

    Ok, ora ci credo senza forse. :O
    Bellissimo il montaggio di immagini e musica. Bellissime anche le foto. Non so perche’, ma mi affascinano moltissimo, hanno una sorta di potere calmante, come se la logica – che vorrebbe vederle cadere – fosse costretta ad arrestarsi, spegnendo per un attimo il borbottio del pensiero razionale.

  3. ste 11 agosto 2008

    Nicola, dici che quindi sarebbe ora di lanciare il marketing e comprare subito il dominio di http://www.grasspissing.com?

    (Quando ho cominciato ho provato tre giorni di fila, sigarette, vino e caffé incluso. Bisogna trovare i tre punti dove vuole apoggiare)

    E credo che ha anche un effetto positivo sul paesaggio, sulla natura stessa.

  4. Nicola 11 agosto 2008

    Ci sto, voglio subito il completino da Grasspisser e l’adesivo da attaccare sulla macchina!! (il tutto detto con bava consumistica alla bocca…) 🙂

  5. Uguccione da Lorenzana 12 agosto 2008

    Bella disciplina questa dello stone-balancing anche se non è del tutto vero che sia unicamente outdoor..io la pratico nel mio bagno armonizzandola con lo shit-making essendo entrambe discipline nelle quali equilibrio e concentrazione sono aspetti importanti..

    Time-wasting
    Uguccione

  6. Aldo 12 agosto 2008

    Comincio a capire a cosa serve… a niente! E forse è proprio lì il trucco, come in quei disegni fatti dai monaci con la sabbia, i mandala. Con questo criterio, si può inventare qualsiasi altra attività, quel che conta è il fine (nessuno), non il mezzo.

    Sono fuori strada?

  7. ste 12 agosto 2008

    Niente è tutto e tutto è niente; fai tutto con questo spirito e sei un illuminato 🙂

  8. zoe 12 agosto 2008

    Bel video e, come sempre, bella colonna sonora.. Certo che ha un altro effetto che con i miei scatoloni… che nel frattempo si sono svuotati e sono diventati casette e trenini!

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi