Vogliaditerra

16 giugno 2008

Quante tonnellate?

…di e-waste (rifiuti elettronici: PC, cell, ipods ecc ecc) vengono “prodotte” ogni anno?

Risposta: 20 – 50 milioni di tonnellate su scala globale. Spesso i bambini dei paesi in sviluppo smontano questo tipo di spazzatura sotto condizioni che si possono immaginare.
http://www.greenpeace.org/i…where-does-e-waste-end-up
http://www.greenpeace.org/i…./illegal-e-waste-exposed

Commenti:


  1. Troppe! In questo periodo sto proprio raccogliendo i vari e-rifiuti per capire:
    – se possono ancora essere utili a qualcuno (vedi associazioni trasware)
    – dove smaltire quello che è troppo obsoleto o non funzionante.

    Se qualcuno avesse suggerimenti o richieste… io sono della zona tra PV, VC e NO.
    Grazie
    ciao


    ilGab

  2. La soluzione sarebbe l’obbligo di ritiro per i produttori, includendo la spesa per il smaltimento già nel prezzo.


    ste

  3. Un’altra soluzione sarebbe l’imposizione per legge di standard industriali mirati alla compatibilità all’indietro, così da ostacolare l’obsolescenza precoce (e spesso scientemente programmata) dell’esistente.


    Aldo

  4. Ste, se si impone l’obbligo di ritiro col ricarico del costo sul prezzo, non vengono toccati gli interessi dei produttori, che, come giustamente fa notare Aldo, spingono verso l’acquisto di sempre nuovi modelli, sia con elementi che si deteriorano in fretta, sia facendo leva sulle mode. In sostanza, loro continuerebbero a guadagnarci lo stesso, nello stesso modo bastardo. E per far si che la gente continui a comprare nonostante il ricarico agirebbero sul prezzo finale dalla parte del costo, comprimendo ulteriormente il costo del lavoro.


    upuaut

  5. Non penso che se devono pagare/mettere sul prezzo i costi di smaltimento che sono interessatissimi a creare un flusso immenso di prodotti che tornano indietro, al contrario.


    ste

  6. Se non ci perdono economicamente, non vedo perche’ no. Anzi, capaci che ne farebbero un motivo di vanto, e di ulteriore pubblicita’ (“siamo ecologici!”)


    upuaut

  7. Ciao,
    i produttori da Marzo sono obbligati a inviare in apposita discarica i prodotti elettronici di uso comune.
    Avrete notato che su frigo, lavatrici o altro c’è inserita la voce “contributo RAEE incluso”.
    Non sò quando entrerà in vigore, ma comunque, i rivenditori avranno l’obbligo di ritirare i vecchi elettrodomestici.
    Tutti i prodotti soggetti, hanno sulle istruzioni raffigurato un bidoncino barrato.
    Sono previste multe anche per i privati che non rispettino la norma.
    Su una lampadina la cifra è di o,1 euro mentre su una lavatrice mi sembra che sia di 5,00 euro.


    andrea

  8. Quanto inciderebbe la decisione di chiudere i blog sulla condizione infatile mondiale (e dei blogger)?


    Uguccione da Lorenzana

  9. Poco. Molto invece inciderebbe se la gente visitasse solo i siti che a loro piacciono.


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,715 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi