Vogliaditerra

30 aprile 2008

Mail delivery

maildelivery1.png

Da ieri mattina un spammer usa l’indirizzo del contadino come mittente. E’ imbarazzante ricevere centinai di Delivery Status Notification (Failure) in due ore ogni mattina. Sei sicuro che non è il tuo PC che li manda?

…un altro grave problema a livello mondiale sono le botnet. Molti pc vengono infettati da rootkit, backdoor e trojan – i primi solitamente per nascondere i secondi – senza che gli utenti se ne rendano conto. Non parlo di utenti singoli, qualcuno può tranquillamente dire “io non sono infetto, mi preoccupo della difesa del mio pc con un antivirus aggiornato, non vedo tutto questo allarme“. Il problema non è quel singolo utente però, ci sono centinaia di migliaia di pc infetti, aziende, enti, ma anche singoli computer desktop casalinghi, che sono infetti a loro insaputa.
Quei pc entrano a far parte di reti mondiali, reti controllate dai creatori di malware. I pc infetti restano in attesa di comandi, di azioni da eseguire.

Non sono fantascienza le botnet, non è fantascienza questa tecnica di fare soldi. Come è possibile fare soldi con le botnet? Basta immaginare una botnet di pc zombie utilizzata come smtp relay server per mandare spam. Migliaia e migliaia di pc che mandano spam a comando. Oppure i ricatti, il pagamento di “pizzo” virtuale. A dicembre c’erano i saldi, le offerte natalizie di attacchi DDoS. Della serie “compra due attacchi DDoS e il terzo è gratis“, questo è quello che avevano intercettato i laboratori Kaspersky.

Commenti:


  1. Spero di no.. uno dei motivi che mi hanno spinto ad usare Ubuntu è che sapevo Linux libero da questo genere di problemi…

    Andrea scripsit.


    andrea

  2. […] reali fatti al PC, occhio a questa tecnica. Con il contributo essenziale di zio Bill che ha reso possibile le botnet. I russi sono programmatori […]


    Vogliaditerra » Blog Archive » Fuga di radioattività…

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,812 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi