Press "Enter" to skip to content

Il buio non esiste

Piano piano l’homo sapiens sapiens (anglicus) arriva al ovvio: Spegnere le luci quando non servono. Naturalmente c’è chi dice che poi dal buoi spunterebberono i criminali. Ma primo anche i criminali vedono volentieri quando fanno quel che fanno e secondo è quasi mai buio davvero. Forse forse quando piove e con la luna nuova. Basta provare di vedere, siamo solo fuori allenamento.

6 commenti

  1. comidademama 13 febbraio 2008

    Ciao Ste, non riesco a seguire il link che hai messo a “spegnere le luci”.

  2. ste 13 febbraio 2008

    Ooops, doppio http, grazie, corretto. Nevica a Boston?

  3. comidademama 13 febbraio 2008

    Nevica nevica, adesso piove, poi ghiaccia, poi fa sole. Un tempo molto mutevole.

    Caro Stefano, io quasi non oso scriverti perché in fatto di risparmio energetico tu sei persona coerente e ti seguo da sempre e mi ricordo quando ti è partita la valvola (quanti soldi ti era costata) quando mettevi su il tuo primo impianto fotovoltaico.
    Quindi troverai molto ingenua la mia iniziativa, ma avrei promosso una raccolta di ricetta a basso consumo energetico per via di quella trasmissione della Radio Rai Due, Caterpillar che il 15 di Febbraio.
    Per chi cucina, sia professionalmente che quotidianamente il risparmio energetico è chiave, nel senso che si spreca tanto e si fanno delle scelte (cosa e dove comperare, come lavare stoviglie, come conservare gli alimenti) che pesano molto sul bilancio energetico.
    Sto per fare un post di riassunto e anche se sorriderai un po’lo aprirò parlando di te e vorrei dedicarti (gesù sembro una quindicenne che scrive a SimonLeBon) la mia ricetta che si chiama gelo di menta, fatta con un pugno di neve del mio giardino e un rametto di menta rubato all’aiuola dei miei vicini. I cani non dovrebbero avere fatto pipì perchè è stata sotto neve fino a pochi secondi prima.
    http://www.montag.it/comida/archives/003876.html

    Un caro abbraccio, mi piacerebbe dopo tutti questi anni conoscerti di persona, quando torniamo dal world of plenty.

    Qui a Boston, alla scuola di design di Harvard c’è una bellissima mostra sul Sud America, sui piani urbanistici e sull’emergenza acqua pulita e rifiuti, che non è poco. Ci devo tornare più di una volta, è a un paio di isolati da casa mia,perchè la grafica dei pannelli è spettacolare e mi distrae dal contenuto, a volte sto lì a vedere come hanno montato i pannelli e le .foto

  4. comidademama 13 febbraio 2008

    Poi mi rimetto a scrivere in italiano, scusa gli errori.

  5. ste 13 febbraio 2008

    Bella ricetta semplice 🙂

    (poi prima o dopo magari passate da qui una volta…)

  6. comidademama 13 febbraio 2008

    Mi farebbe piacere e sono certa che farebbe piacere anche a Marco e a Marta. Dopo settembre, che prima dobbiamo tornare in Italia e cercare casa-scuola.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi