Press "Enter" to skip to content

Il vaticano (da completare)

  1. Il vaticano ha la stessa strategia mediatica di Berlusconi: Non importa che si parli male o bene, basta che si parli tutti giorni (questo è un post commissionato personalmente dal Papa)
  2. Il vaticano vuole essere monopolista. Urge istituzione di un antitrust per la moralità e la liberalizzazione del mercato delle religioni.
  3. Il vaticano è closed source come la Microsoft (l’antroposofia quindi è come Gnu/Linux e se uno vuole il buddhismo corrisponde alla Apple perché molto figo)
  4. Il vaticano è la terza fonte di emozioni improduttive, inutili e a volte anche dannose (dopo il calcio e la politica)

16 commenti

  1. anjin 15 gennaio 2008

    5. il vaticano è una slot machine: trangugia e divora soldoni e di tanto in poco vomita spiccioli (vedi alla voce 8×1000)

  2. Un tipo serio 15 gennaio 2008

    Il vaticano e come la RAI di tutto di piu (spregevole)
    avrei una proposta da farvi!
    sicome abbiamo tolto la falcia e il martello come simbolo del
    comunismo (grave per te ste che sei contadino come fai ora?)
    perche non metiamo giu quel povero cristo da la sua croce che dopo 2000 anni avrebbe anche lui il diritto a un poco di riposo e pace,
    racogliamo tutti i crocifissi del mondo e portiamoli in piazza S.Pietro soto le finestre di quel maledetto XVI
    e facimone un bel falo,
    che festa che goduria!
    Saluti
    Un tipo serio.

  3. ste 15 gennaio 2008

    Sono contrario a tutti i falò con godurie di massa, siano essi libri, ebrei, streghe o politici: cambia niente e aumenta l’odio.
    E’ triste ma comprensibile che la chiesa cattolica è riuscito a far nascere un’allergia alla croce e al Cristo. Il segno della croce è un gran mistero (e un ottimo gesto magico protettivo per tutte le situazioni).

    Il punto 5) invece m’ha fatto ridere molto 🙂

  4. Aspirante contadino 15 gennaio 2008

    ..ma perchè lasciare inutilizzati quei reggimenti di bersaglieri nei dintorni di Roma..e soprattutto fuori da Porta Pia!! ..solo perchè ci hanno battezzati non vuol dire che dobbiamo subire il vaticano..toglietegli l 8 per mille i professori di religione nelle scuole pubbliche quella carriolata di euro dei patti lateranensi le antenne di radio vaticana a cesano fategli pagare l ici come tutti e mandateli al rogo quando si approfittano dei bambini..

  5. Uguccione da Lorenzana 16 gennaio 2008

    Ritengo che il ns Santo Padre si stia muovendo con cristiana circospezione all’interno di un paese laido.
    Interrompere il dialogo tra stato e Chiesa ci porterà solo all’esasperazione di quell’individualismo laicista che è istanza di immobilità del genere umano.

  6. gerardo 16 gennaio 2008

    AMEN

  7. ste 16 gennaio 2008

    Vedo che manca poco alla guerra 🙂 Signore pietà.

  8. Silvio 17 gennaio 2008

    Manca poco? :-DD
    E’ in pieno svolgimento: chiedilo all’elefantino.

  9. Un tipo serio 17 gennaio 2008

    Come dice Silvio,
    e in pieno svolgimento!!!
    il bello deve ancora venire
    rivolgiti tu al tuo signore della guerra ste…amen.

    Un tipo serio.

  10. gerardo 17 gennaio 2008

    Secondo me il loro riferimento sono gli ayatollah e siccome non può essere invidia, che è peccato, deve essere ammirazione.

  11. Uguccione da Lorenzana 18 gennaio 2008

    Se però la ragione – sollecita della sua presunta purezza – diventa sorda al grande messaggio che le viene dalla fede cristiana e dalla sua sapienza, inaridisce come un albero le cui radici non raggiungono più le acque che gli danno vita. Perde il coraggio per la verità e così non diventa più grande, ma più piccola.” E più avanti: “Che cosa ha da fare o da dire il Papa nell’università? (omissis) è suo compito mantenere desta la sensibilità per la verità; invitare sempre di nuovo la ragione a mettersi alla ricerca del vero, del bene, di Dio e, su questo cammino, sollecitarla a scorgere le utili luci sorte lungo la storia della fede cristiana e a percepire così Gesù Cristo come la Luce che illumina la storia ed aiuta a trovare la via verso il futuro.

  12. Un tipo serio 18 gennaio 2008

    Salve Uguccione da Lorenzana e gia questo e tutto un programa!
    ….(non me ne voglia ma va proprio a rama…scusa rima…)

    Non potevo non risponderti su quello che non ho capito,io sono una mente molto semplice,la setimana enegmistica non posso pagarmela,respira respira respira 3x e molto semplice!
    Amicalmente.
    Un tipo serio

  13. Uguccione da Lorenzana 20 gennaio 2008

    Il cardinale Sebastiani, in una recente intervista, ha dichiarato che nonostante le polemiche giornalistiche e anche alcuni dolorosi scandali che derivano dalla debolezza dei singoli uomini, il prestigio della Chiesa è in crescita. Anzi, paradossalmente queste polemiche stanno svegliando tanti cattolici freddi o distratti, grazie ai quali gli aiuti economici consegnati alla Chiesa perché possa svolgere la propria missione, sono in crescita costante.
    Una conferma a quanto da tempo avevo notato nel giro degli amici e conoscenti anche non praticanti.

  14. ste 20 gennaio 2008

    Segno dei tempi di disorientazione, le pecore si stringono intorno ai pastori…

  15. Aspirante contadino 20 gennaio 2008

    ..giusta osservazione Ste..e vorrei aggiungere che non sempre i pastori portano le pecore sui pascoli o verso gli ovili…ma le portano anche a tosare e le portano anche al macello!!

  16. ste 20 gennaio 2008

    E’ questo il problema. A parte il fatto che non siamo mica pecore.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi