Press "Enter" to skip to content

Il problema del mondo

bilance

Eccolo, tutto è lì. Forse non tutto, ma gran parte dei problemi nostri e del pianeta. Tutt’è due possono pesare formaggi e ricotte, però quella destra solo per un breve periodo ancora, già alcuni segni del display non s’illuminano più. In cambio è figo, è in alluminio e poi metterci un piatto, premere il bottone e fa la tara azzerando il display e sopratutto aumenta(va) il PIL in produzione, in mantenimento (Varta) e ovviamente anche nello smaltimento per i prodotti elettronici problematici.

Quella sulla destra sinistra invece volle buttare Riccardo 18 anni fa, lo trovò nel rudere che tava per comprare e mancava la vaschetta sopra. Durerà altre cent’anni minimo, anche se ci va un po’ di liquido di ricotta.

7 commenti

  1. gerardo 9 gennaio 2008

    Dovevo prendere una bilancia di precisione per pesare il sale per i crauti, questo sottovalutato apporto della cucina tedesca, ma c’erano solo bilance elettroniche. I cosiddetti bilancini si vedono solo quando la polizia becca qualche grosso spacciatore. Ma dove li vanno a comprare?

  2. Uguccione da Lorenzana 9 gennaio 2008

    Voi non conoscete la stadera.
    STADERA.

  3. ste 9 gennaio 2008

    Con la statiera pesiamo i agnelli, né ho due (che sono quattro poi), una arriva anche ad un quintale.

    In Cartoleria, per pesare le lettere (quando spacciavo li compravo lì)

  4. Harlock 9 gennaio 2008

    @gerardo Probabilmente gli spacciatori le rubano in gioielleria, ormai che ci sono rubano anche qualche gioiellino.
    Ai mercatini ne trovi di tutti i tipi, anche come quelle di ste.

  5. equipaje 9 gennaio 2008

    Oh mascoli poco pratici, ma quale cartoleria: non vi sovvengono le bilancine da cucina? 😛
    Ne ho una piccolissima e compatta (rigorosamente senza pile of course), che pesa solo sino a 1.000 grammi, ma ce ne sono di varie portate.
    I pusher si riforniscono all’ipermercato all’angolo, gerardo 😉

    PS: Buon anno ste :)*

  6. Silvio 10 gennaio 2008

    Quella di sinistra, che nostalgia!! Con apposita bacinella ci pesavo il pupo e la pupa. Adesso il primo viaggia sui cinquanta e la seconda sui venti. Dal bilancino alla stadera… E’ così che si invecchia. Grazie Ste

  7. mrm 10 gennaio 2008

    ste, parole sante le tue
    da quando ti ho trovato vengo tutti i giorni

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi