Vogliaditerra

27 gennaio 2008

Gli altri

Tutto è partito poco dopo questo storia della mela (che ovviamente era una melagrana ma lasciamo perdere). Questa distinzione tra sé e l’altro, l’invidia e la gelosia. Caino a Abele ci salutano, ancora. Il contadino qualche notte fa s’era svegliato con questa immagine della botola sopra le camere, questa botola attraverso la quale gente come te e me buttavano il bussolo con il gas.

Per fare possibile questo però serve prima una campagna, un indottrinamento constante, finché gli altri diventano cose, cose da buttare. Per i fanatici islamisti gli altri sono gli infedeli, in Ruanda lo erano i Tutsi, l’ Ex-Jugaslavia pullula di altri e anche quelli di al-qaeda sono naturalmente molto altro; ma sopratutto stiamo attenti, attenti a tutti questi altri che ci vengono presentati quotidianamente: sono, appunto, gente come te e me.

Commenti chiusi per ora.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 72 queries in 0,656 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi