Vogliaditerra

2 ottobre 2007

Sardegna, sciopero di fame

Il beneficio tardivo dei finanziamenti agevolati per costruire serre e passare all’orticoltura intensiva nei lontani anni ottanta:

All’asta per insolvenza 5 mila aziende agricole sarde che hanno utilizzato finanziamenti agevolati regionali per convertirsi all’orticoltura. Sembra assurda e incredibile la storia delle 5 mila aziende agricole sarde che vengono messe all’asta perché soffocate dai debiti nati dai finanziamenti agevolati regionali: ragion per cui oggi, martedì, a Decimoputzu, in provincia di Cagliari, i contadini cominciano lo sciopero della fame.

Commenti chiusi per ora.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 72 queries in 0,762 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi