Press "Enter" to skip to content

Liberté, egalité, ambienté

Greenpeace esulta e la chiama “Revoluzione verde“, se Sarkozy mette in pratica le sue parole di ieri. Il contadino è d’accordissimo in tema di OGM bannati dai campi, ma ‘sto divieto del bulbo l’ha mai piaciuto. Questa misura si presta benissimo per tingere un governo di verde e per questo lo faranno tutti: costa nulla, tutti devono spendere e un piccolo effetto ci sarà pure. Invece di ridurre tutte quest’inquinamento luminoso senza senso fuori si costringe i cittadini di mettersi un generato di elettrosmog sulla scrivania. In cambio vuole anche aumentare gli treni ultraveloci che consumano non poco. Nessun accenno ad una riduzione del nucleare.

Ma nessun governo può avere il coraggio di fare i divieti che farebbero davvero un effetto: SMUV e televisori a plasma per esempio, in barba alla lobby dell’ industria e ai elettori-consumenti.

5 commenti

  1. gerardo 28 ottobre 2007

    Il conformismo non risparmia certo l’ambientalismo perciò alla sera mi sono ritrovato anch’io allo zenit un sole alieno da 100 watt equivalenti (il sole ad alta efficienza più piccolo disponibile nell’universo). Ed era uno spasso per gli occhi e anche per i ritmi circadiani (andare a dormire a quest’ora? Ma è qui su Marte è mezzogiorno). Adesso uso una lampadina a incandescenza da 25 watt con l’accortezza di porla a un metro d’altezza e rivolta verso una parete bianca. Finalmente il crepuscolo.

  2. Aldo 29 ottobre 2007

    Oist: “Invece di ridurre tutte quest’inquinamento luminoso senza senso fuori […]”

    “Senza senso” è un complimento. Quando apro la finestra e vedo tutte quelle luminarie (da quest’estate anche un piccolo campo di calcio privato con quattro torri faro da fare impressione, proprio di fronte a casa mia) mi chiedo che fine abbia fatto la notte, quella vera, quella buia. Che è? Siam tornati tutti bambini, che abbiam paura del buio? D’accordo che un lumino per la via può anche far comodo, ma davvero qui è tutto un proliferare di “soli alieni”!!! PAZZI!!! Basta!!!

  3. Aldo 29 ottobre 2007

    “Oist” sarebbe dovuto essere “Post”. Scusate, stavo scrivendo al buio. (ha, ha, ha… non è vero! ho solo sbagliato)

  4. meeme 30 ottobre 2007

    Infatti Ste, non ha molto senso…mi si rivolta qualcosa dentro..perchè la luce fredda porta malattia mentale e quel lumino basso e caldo accanto al divano, per leggere e orientarsi un pò, è una piccola consolazione.E non mi sento colpevole, appunto per lo spreco che c’è in giro.Sai allora quante belle consolazioni da ricchi bisognerebbe proibire…
    Se su tutto si lascia la scelta di essere virtuosi, demonizzare le lampadine fa un pò ridere.
    Pane ( poco ) e circo, mi pare.

  5. ste 30 ottobre 2007

    E il calore che fanno d’inverno non è neanche sprecato…

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi