Vogliaditerra

25 settembre 2007

Wifi no bis

Il contadino ha parlato male del wifi come lo fa pure il governo tedesco e nei commenti veniva chiesto come reagirebbero le api. Ieri c’era l’apicoltore qui (che sta facendo una lotta molta seria e impegnativa contro la varroa di questi tempi, chi dorme ora si trova senza api la prossima primavera) e si ragionava di questo.
Lui un test involontario l’aveva fatto una volta: Portava i bozzoli delle regine nuove nel suo capello e li metteva sopra il cellulare in macchina, sul sedile accanto. Normalmente ne nascono circa l’80%, da quelle sono nate invece neanche il 50%.

Commenti:


  1. Ste, se hai l’apicoltore ancora a portata di mano puoi chiedergli se è vero che la razza di api italiane va perdendosi perchè ormai sono tutte incrociate con api straniere? E se è vero che le regine ormai si comprano invece di farle nascere in alveare, e che le dimensioni delle celle degli alveari sono innaturali? Grazie!


    maria

  2. Scusa la risposta tardiva, ma l’ho rivisto solo oggi, sempre a trattare contro la varroa. Dunque:

    1) In Italia si può dire che le api sono al 90% di razza italiana, ai confini verso il nord sono più mescolati mentre le ape siciliane sono stati sostituite interamente con api italiane: erano meno produttivi e più aggressivi ma secondo lui hanno sbagliato. In Australia invece vivono solo api puri italiani…

    2) Con le regine c’è chi li compra (a Bologna nell’istituto allevano regine 100% italiane e anche lui ne già comprate) e chi gli alleva.

    3) C’era il tentativo di darle il foglio di cera (dove costruiscono sopra) con celle più grande, ma ora con la varroa è meglio che le larve hanno meno posto, quindi non si fa più.


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 1,050 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi