Vogliaditerra

16 settembre 2007

Strade libere

Interessante.

Commenti:


  1. Molto, ma non credo che in Italia funzionerebbe… -_-


    upuaut

  2. Anche io sono d’accordo che in Italia non sarebbe proponibile una cosa del genere.
    La stessa cosa potrebbe valere nella vita di tutti i giorni: senza regole e in armonia con i nostri simili, ognuno prende la strada giusta da seguire, senza imposizioni, senza leggi e quindi senza governatori, ma rispettosi delle regole umane che l’uomo ha aquisito nel tempo.


    Harlock

  3. Purtroppo l’uomo da sempre necessita di regole che riescano a contenere ed indirizzare i comportamenti, sono pochi gli esseri che con consapevolezza possono percvorrere una strada non precedentemente indicata…….


    emanuela

  4. Forse il compromesso sarebbe: regole poche e buone, ma rispettate. Ricordo di aver visto ai cantieri un cartello 30km/h, dopo uno con 20, uno con 10 e lasciate lì al bordo della strada per mesi dopo i lavori finiti…


    ste

  5. Infatti ho ben evidenziato che la decrescita ha luogo in un contesto a 30 kmh.

    Inoltre si toglie segnaletica verticale ma si cura MOLTO quella orizzontale, con pavimentazione di materiali e colori diversi, dossi, restringimenti, slalom ecc.

    L’occhio è libero, ma si va piano piano.

    Forse, spero, non è necessario passare necessariamente per la fase che porta le strade dall’anarchia alla repressione con ipetrofia della segnaletica, marciapiedi, barriere, paletti (e tanti soldi) prima di vedere la fase della decrescita della segnaletica, della nuova amenità urbana all’insegna dell’auto responsabilizzazione…
    Ciao

    G


    Giancarlo

  6. No, in Italia non funzionerebbe.
    In Italia purtroppo vige il senso di prevalsa sul prossimo, specialmente nella guida.


    disordinementale

  7. […] proposito ai commenti su Voglia di Terra tengo a precisare […]


    L’occhio di Romolo » Blog Archive » La decrescita della segnaletica stradale

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,660 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi