Vogliaditerra

15 settembre 2007

Serbatoi riempitevi

Gli scienziati ne inventano di tutte: Una sana botta di elettrosmog e brucia pure l’acqua marina.

Commenti:


  1. E così dopo il petrolio finiremo anche l’acqua;-)


    Harlock

  2. È una cosa molto pericolosa, secondo me.
    Se questa tecnologia fosse accessibile in larga scala, ci sarebbe da preoccuparsi dell’impatto che la disponibilità (pressoché infinita?) di questa energia provocherà all’ambiente.


    disordinementale

  3. Le bufale sono molto utili in agricoltura, anche perché ci danno il latte per fare una mozzarella strepitosa. E ce la danno davvero: è dimostrato! In rete, invece, le bufale sono alquanto dannose, perché uno non riesce più a capire a quali cose può credere e a quali no. Chi genera bufale in rete è un delinquente, non uno spiritoso, anche se è uno scienziato (e non mi riferisco al contadino, ovviamente, che ha solo cortesemente riportato qualcosa che ha letto).

    Nel caso specifico occorrerebbe chiedersi:

    1. quanta energia richiede l’apparato?
    2. quanta energia fornisce la combustione?
    3. l’apparato può essere utilmente portabile?
    4. l’apparato può essere intrinsecamente sicuro, anche per la salute?
    5. l’apparato ha già trovato qualche applicazione, fosse pure solo dimostrativa?
    6. […]

    Nell’articolo di livescience.com non compare risposta a nessuna di queste domande. Anzi, nel finale si avanzano velatamente dei dubbi. Dubbi che il “passaparola” porta poi a relegare in un cantuccio.

    Quand’anche il procedimento si dimostrasse efficace (ma allora perché non la fusione fredda, o il motore di Schietti, o qualsiasi altra tecnica miracolosa?), a meno che l’evoluzione provocasse nel contempo un balzo in avanti nella temperanza umana, rimarrebbe lecita la profezia di disordinementale: siamo bravissimi a fare un casino già con le cose semplici, figuriamoci con quelle complesse!


    Aldo

  4. Sono proprio le domande che mi sono fatte anch’io. Se c’è qualcosa di sostanza si dovrebbe sentir parlare da più parti.


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,765 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi