Vogliaditerra

30 settembre 2007

Peggio di Cernobyl

Tra le cose che uno ignora(va) c’è l’incidente nucleare di Mayak (ieri il 50esimo anniversario). 80 tonnellate di materiale radioattivo furono liberati da una ingente esplosione nel Kombinato Mayak, nel quale Stalin fece sviluppare armi nucleari.

L’incidente fu nascosto, centinai morivano nelle prime settimane ma nessuno sa il numero esatto delle vittime; la scienziata Natalja Mironowa è convinta che paesi come Karabolka non furano evacuati apposto per poter studiare le reazioni della popolazione nello stile Dott. Mengele.

[fonte ARD, greenpeace]

Commenti:


  1. Un po’ come accadde nel dopobomba giapponese ad opera degli Americani. La storia si ripete con analogie inquietanti che poco hanno a che fare con gli schieramenti.


    Aldo

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,729 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi