Vogliaditerra

21 maggio

Oggi e domani nello Scorpione

schermata01
schermata03

La stella principale dello scorpione si chiama Antares perché rosso come ares.

16 maggio

Fulminato

fulmine-3fulmine-1

fulmine-4fulmine-7

Un botto e la corteccia che volava, ieri pomeriggio davanti casa. Il contadino è ancora senza parole (mentre cerca di capire quali pezzi elettronici sono fulminati e quali no).

10 maggio

Colazione con termiti

Niente, quando il contadino faceva colazione sono passati sciami di termiti sempre in direzione porta col vetro, una settimane prima del anno scorso.
Ma rispetta a quando hanno mangiato le travi in soggiorno sono molto calati di numero, è sempre quel nucleo che ha mangiato le lettere nel comodino.

Da quando ci ha fatto occhio li vede un po’ ovunque, pure nella vigna puliscono le vite dal legno marcio.

8 maggio

Terra a fuoco

Il contadino non può non pensare che ci deve essere un nesso profondo tra questo megaincendio in Canada proprio in questa area dove estraggono il petrolio nel modo più sporco in assoluto.

Se la natura ci tratta così forse ricambia solo il modo come la trattiamo noi.

28 aprile

Lavoretti

frane18frane16frane15

frane14frane5frane3

Era gentile l’acqua con il contadino, ma anche lui cerca di essere gentile con l’acqua e la terra. La frana nelle prime 4 foto è venuto giù quasi pulito perché aveva pulito questo ciglione boscoso due anni fa. Sono arrivati a parte di terra rossa: un leccio, due ulivi nati salvatici (pure potati un po’) e una ginestra, e sopratutto ha scansato tutto, l’unico danno un ramo rotto a un ulivo.

Per le altre due: c’è sempre la terza strada per il paese, quando asciugano dell’altro si stendono.

In verità c’è anche un altra ancora, dove è venuto giù uno dei olivi più brutti nei dintorni, anche questo è quasi un bene.

23 aprile

Prendere o lasciare

schermata

Dopo un mese e mezzo senza piogge (tralasciamo due pioggerelle inconsistenti), un autunno senza piogge e un Febbraio da record con più di 200mm oggi è venuto tutto l’acqua di aprile, meno male molto ben distribuita per la giornata. La cisterna trabocca (dal contadino prendano l’acqua piovana pubblica per renderla privato, seguendo le ultime mode), gli alberi piegano la nuova vegetazione e le pecore finalmente avevano fatto la doccia necessaria che non se ne poteva più vederli, con lo sciolto del erba primaverile che spesso hanno adesso.

Con un po’ di sole tutto esploderà.

PS: La notte è venuto poi anche tutto l’acqua di marzo e quello di maggio, 135mm nel complessivo, con le solite piene e frane, due vicini con due scavatori a togliere ulivi e alberi dalla strada di sopra, la piena è da recordo dopo quella grossa del ’93. Alcune frane in collina con le fosse mantenute non sarebbero successi, ma dove sono la gente, chi ha tempo che non basta nemmeno a curare gli ulivi?

PTX_5364

18 aprile

Giove, lupi e uccelli

schermata

Il contadino passa le sue giornate sopra gli ulivi, l’annata promette bene se solo piovesse, è triste una primavera secca, anche per le api. Ieri e oggi la luna indica giove nel leone e lo farà una volta al mese per qualche mese ancora, questo è una buona occasione per vivere i ritmi, i periodi, i cicli – tutto si svolge in cicli.

Il cuculo è già il secondo anno che tarda il suo, fino adesso il contadino l’ha sentito tre volte solo, mentre prima a questi tempi era quasi palloso. Ieri ha cominciato l’usignolo di cantare anche di notte e pure adesso mentre scrive questo si fa sentire, creando questa atmosfera magica e strana di notti primaverili. E oggi ha sentito per la prima volta gli gruccioni.

Mancano i lupi, una azienda qui vicino deve ormai fare come si fa qui da quattro anni dopo un evento simile: tenere le pecore dentro la stalla di notte, tutto l’anno.

15 aprile

Alla faccia tua

facce

Lo studente d’arte russo Egor Tsvetkov fotografò un centinaia di persone per il suo progetto “Your face is big data”.

Usando l’app FindFace era facilissimo di trovare nomi, storie e altri dettagli su VK (il facebook russo) per 60-70% dei giovani tra 18 e 35. Fare lo stalker-web non era una mica sensazione molto bella, diceva.

[Da notare che puoi tranquillamente fotografare tutti che sono immerso nel telefonino]
[da qui]

31 marzo

Comunicazioni di servizio

– Le preoccupazioni di solito sono superflue se non dannose
– Si lavora in modo molto molto produttivo ed efficace se si ha una deadline, e le giornate si allungano in parallelo con le cose da fare.

La deadline nel caso concreto del contadino è un viaggio breve verso nord, per ascoltare musica di acqua dal vivo (e altro), occhio ai peschi domani.

26 marzo

Buona Pasqua!

ostereier1ostereier4
PTX_5175PTX_5149

24 marzo

Paura e realtà

Ormai la frittata è fatta, ma forse qualcuna ha voglia di leggersi con calma alcuni dati.

I 31 casi di meningite da meningococco C su 3.750.511 abitanti indicano che l’incidenza è di 0,83 casi su 100.000 toscani, il che colloca la regione nel range più basso tra i paesi, dopo Belgio, Danimarca, Grecia, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Turchia, ma anche Austria Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Francia, Lettonia, Serbia, Slovacchia e Slovenia.

Non sono in atto in questi paesi fenomeni di panico da meningite.

In Italia, sempre nel 2015, i casi totali di meningite da meningococco sono stati 174, in Lombardia sono stati 46. I casi totali da pneumococco sono stati 647, di cui 181 in Piemonte e 113 in Emilia-Romagna, senza per questo suscitare particolare allarmismo. Su scala nazionale, i casi di meningite da Listeria nel triennio 2011-2014 sono stati sempre abbondantemente superiori a quelli da meningococco C (Fig. 1), eppure tutti siamo spaventati solo da quest’ultimo.

Purtroppo questo non succede solo con la meningite, ma un po’ con tutto, dai veleni nel cibo al terrorismo. Quando leggiamo “Allarme XYZ” nelle prime pagine o sparato urlando nei telegiornali si farebbe molto bene non eccitarsi troppo e più che altro di non cadere in un azionismo cieco e spesso pure dannoso.

17 marzo

Vita nuova

pesco-nasce-5pesco-nasce-1

In questi giorni nascono i peschi.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 56 queries in 0,492 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi